+39 049 836 4121

SEGNI CLINICI DI CEFALEA CERVICALE (seconda parte)

Si descrivono tre topografie di cefalea cervicale: occipitale, temporo-mascellare e fronto-sopra orbitaria., che possono essere isolati o diversamente associati.
Al livello del cuoio capelluto ,non potendosi eseguire la manovra del pincé-roulé per mettere in evidenza una cellulalgia, si esegue la manovra detta “segno della frizione” che consiste nell’eseguire piccoli movimenti circolari; questa manovra è sensibile nel territorio del nervo interessato e indolore nelle zone limitrofe.…

Continue Reading

Il tinnito neurosensoriale fisiopatologia e possibile terapia.

Il tinnito non è una singola malattia, ma un gruppo di malattie differenti con patologie differenti e, perciò, trattamenti differenti. Considerare il tinnito come malattia singola vuol dire ostacolare il progresso nella comprensione della sua fisiopatologia e, forse, e cioò èpiù importante, costituisce un serio ostacolo allo sviluppo di trattamenti efficaci .…

Continue Reading

RIFLESSIONI SULLA PROIEZIONE CEFALICA DELLA SOFFERENZA DEL RACHIDE CERVICALE ( SECONDA PARTE)

Sul piano biomeccanico,si può dire (come R.Maigne affermava) che, per convenzione, la giunzione cervico-occipitale è centrata sul segmento mobile C2-C3. E’ il primo segmento mobile completo, sia dal punto di vista anatomico che funzionale, al di sotto del cranio; i livelli soprastanti sono destinati principalmente alle funzioni di estensione-flessione (occipite-C1) e rotazione (C1-C2).…

Continue Reading

A PROPOSITO DI SACRO-ILIACA

Visto l’interesse suscitato dall’articolo apparso sulle ultime News dall’Airas “Ma la sacro-iliaca fa veramente male ?”, ritorniamo con piacere sull’argomento ,cercando di arricchirlo  con  qualche  altra considerazione, sperando così  di dare risposte più precise  ai nostri lettori.
A proposito di dolore e articolazione sacro-iliaca, resta ben inteso che un certo numero di patologie organiche possono interessare le Articolazioni Sacro-Iliache (ASI) e manifestarsi con un dolore locale,sia esso di natura infiammatoria,come nella spondilite anchilosante e altre spondiloartropatie, sia esso di natura infettiva o tumorale; bene, in tutte queste situazioni il contesto clinico, le indagini radiografiche complementari e gli esami emato-chimici, ci consentono  di giungere ad una diagnosi abbastanza precisa.…

Continue Reading

Sintomi sensoriali e motorii come indicatori di vulnerabilità del cervello

Oltre ai sintomi principali che distinguono una malattia dall’altra, i medici hanno individuato, e ancora in gran parte trascurato, un altro insieme di sintomi comuni a molti disordini, sintomi chiamati secondari.

Nell’era emergente di neuroscienze sistematiche, che mettono in evidenza come molti disturbi condividano comuni funzionalità globali di rete, la natura non specifica dei sintomi secondari dovrebbe attirare più l’attenzione.…

Continue Reading

LA MEDICINA MANUALE ORTOPEDICA 3 PARTE

Dopo aver visto,nei  due precedenti articoli, le nozioni  principali della Medicina Manuale secondo Robert Maigne, andiamo adesso a vedere qualche  sindrome frequente in materia di patologia vertebrale.
Nel suo intervento alle  50.me  Giornate dell’Hotel-Dieu ,Robert  Maigne così argomentava:  ……” a partire da queste nozioni di base, ci è stato possibile decriptare poco a poco un certo numero di sindromi vertebrali  frequenti, spesso mal  identificati, mal compresi  e mal trattati;  questo  ha determinato l’ importante  successo  riscosso dalle Giornate dell’Hotel-Dieu.…

Continue Reading

IL PADIGLIONE AURICOLARE: UN AUSILIO DIAGNOSTICO

Nel febbraio 2011 visito nel mio studio C.S, paziente maschio di sessantacinque anni.
Anamnesi lavorativa: Ora in pensione, sin dall’età di quattordici anni ha svolto il lavoro di muratore e piastrellista.
Anamnesi Patologica Remota: Ipertensione Arteriosa da circa dieci anni per cui assume Ace Inibitore (Ramipril 5 mg), null’altro da segnalare.…

Continue Reading

NEUROFISIOLOGIA DEL DOLORE DI ORIGINE VERTEBRALE

Un articolo di P.A. Astegiano è apparso con questo titolo  sul numero del Giornale italiano di Medicina Riabilitativa del 10-2010 . In questo dotto ed esaustivo lavoro , Astegiano, vero cultore della Scienza Neurofisiologica e  Maestro internazionalmente riconosciuto di Medicina Ortopedica e Manuale, offre un contributo notevole alla comprensione dei complessi meccanismi della genesi del dolore di origine vertebrale.…

Continue Reading

DIAGNOSI COME OPTIONAL ED ORMAI SUPERATA

Oggi un paziente mi ha telefonato chiedendomi un trattamento per una noiosa cervicoalgia che la sta facendo soffrire “già da un po’”.

Gli ho risposto che lo avrei visitato anche in breve tempo, data la sua notevole sofferenza, e che poi lo avrei trattato, se ne avessi ravvistao la possibilità, o con una terapia farmacologica o con una terapia fisica, come l’agopuntura.…

Continue Reading