+39 049 836 4121

UN CASO DI CEFALEA MISTA TRATTATO MEDIANTE INFILTRAZIONE NEURALTERAPEUTICA DI CICATRICI.

Caso. B.M., sesso femminile, anni 50, avvocato. Soffre da 30 anni circa di cefalea mista (emicrania e cefalea tensiva), peggiorata negli ultimi 10 anni; negli ultimi tempi 3 attacchi alla settimana.
Dati anamnestici. 2 parti cesarei, con relative cicatrici pelviche (14 anni fa e 6 anni fa), una sovrapposta all’altra, orizzontali e in zona ipogastrica, di lunghezza di circa 10 cm, piane e rosee ma con un lieve essudato biancastro che “puzza” (come di formaggio andato a male) e ogni tanto danno prurito , non dolenti al tatto e alla pressione.…

Continue Reading

EFFICACIA DEGLI ANESTETICI LOCALI DELLA VULVODINIA: UN CASO CLINICO

INTRODUZIONE. La vulvodinia spesso si presenta senza cause evidenti con dolore e iperestesia vulvare, problemi sessuali e psicologici, in mancanza di cause organiche e infettive riscontrabili.
CASO CLINICO. Una giovane donna di 25 anni, che presentava una vulvodinia da 12 anni senza evidenti cause organiche, è stata trattata con 14 blocchi con procaina 1 % , e dopo avere provato numerose terapie senza alcun successo.…

Continue Reading

Efficacia di un iniezione di corticosteroide versus un’iniezione di anestetico locale nella terapia dell’epicondilite studio randomizzato in singolo cieco

INTRODUZIONE. Studio che confronta i risultati ottenuti con due metodi terapeutici dell’epicondilite laterale: una singola iniezione di corticosteroide e una singola iniezione di un anestetico locale.
METODI. 138 pazienti con diagnosi di epicondilite laterale sono stati divisi in due gruppi, il primo di 49 pazienti trattato con un’iniezione, nel punto di massimo dolore alla palpazione, di metilprednisolone 1 cc (GRUPPO I), l’altro gruppo di 51 pazienti con procaina 1 cc 2 % (GRUPPO II).…

Continue Reading

Altri 3 CASI DI DISTURBI CAUSATI DA UN CAMPO PERTURBANTE DENTALE (TRATTI DA”CAMPI DI DISTURBO DENTALI CHE INTERFERENDO COL SISTEMA NEUROGETATIVO CAUSANO MALATTIE” – DI ERNEST ADLER)

* M.S.B., donna. Dolori di tipo reumatico, in particolare alla colonna cervicale, per i quali era stato prescritto ogni possibile farmaco, senza alcun risultato. La paziente riferisce che un dente del giudizio le dava fastidio alla mascella, dente che fu estratto, nonostante fosse posizionato correttamente e apparentemente non dava alcun fastidio.…

Continue Reading

efficacia di un iniezione di corticosteroide versus uniniezione di anestetico locale nella terapia dellepicondilite studio randomizzato in singolo cieco

INTRODUZIONE. Studio che confronta i risultati ottenuti con due metodi terapeutici dell’epicondilite laterale: una singola iniezione di corticosteroide e una singola iniezione di un anestetico locale.
METODI. 138 pazienti con diagnosi di epicondilite laterale sono stati divisi in due gruppi, il primo di 49 pazienti trattato con un’iniezione, nel punto di massimo dolore alla palpazione, di metilprednisolone 1 cc (GRUPPO I), l’altro gruppo di 51 pazienti con procaina 1 cc 2 % (GRUPPO II).…

Continue Reading

Sicurezza della procaina

In una ricerca retrospettiva sull’uso di procaina negli ambulatori dei dott. Hahn-Godeffroy e Barop ad Amburgo in circa 25 anni di attività sono state usate all’incirca 500.00-600.000 fiale di procaina 5 cc all’ 1 %.
Nell’ambulatorio del dott. Barop dal febbraio 1999 al luglio 2011 sono state effettuate 72.776 sedute di neuralterapia usando la procaina.…

Continue Reading

VALUTAZIONE DELLE TECNICHE DI KINESIOLOGIA APPLICATA AI MERIDIANI MEDIANTE ELETTROMIOGRAFIA DI SUPERFICIE SEMG DIMOSTRAZIONE DELLATTIVITA DI REGOLAZIONE DEI PUNTI ANTICHI

Background: L’uso di tecniche di Kinesiologia Applicata basati sui test muscolari manuali si basa sul rapporto tra muscoli e meridiani di agopuntura. La  Kinesiologia Applicata rileva disfunzioni del corpo in base alle variazioni del tono muscolare. Aumento o diminuzione del tono muscolare può essere realizzata con agopunti selezionati.…

Continue Reading

MIOSITE OSSIFICANTE DEL GOMITO DOPO INIEZIONE DI UN TRIGGER POINT

INTRODUZIONE. L’iniezione dei punti trigger è una tecnica semplice e ampiamente usata per trattare dolori di varia natura, in particolare quelli di origine miofasciale.  Le sostanze iniettate sono in genere lidocaina e/o corticosteroidi, con aghi 24-26 gauge. Benchè generalmente sia una tecnica sicura e senza effetti collaterali importanti, sono segnalate diverse complicanze possibili, come p.…

Continue Reading

Corso di formazione in Mesoterapia Antalgica per il dolore muscolo-scheletrico 2017

La mesoterapia è una metodica di somministrazione intradermica di farmaci messa a punto da alcuni medici francesci nella seconda metà dello scorso secolo. Ricordiamo per tutti il dott. Pistor che ne è stato il codificatore.

Questa tecnica è largamente conosciuta come presidio per la cellulite; utilizzo che nel corso degli anni ha destato sempre più incertezza e delusione.…

Continue Reading